Merluzzo nordico con ceci, una gustosa ricetta ricca di minerali e vitamine

Merluzzo nordico con ceci

La ricetta di filetti di merluzzo nordico con ceci, apprezzata per il suo gusto, è anche impreziosita dalle notevoli proprietà nutritive che offre al nostro organismo.

Il merluzzo nordico (o merluzzo bianco o merluzzo comune), della specie Gadus morhua della famiglia dei Gadidae, è un pesce di mare, assente nel Mediterraneo, ma molto pescato nell’oceano Atlantico settentrionale.

Sono molte le specie di pesci indicate con il termine “merluzzo”, come per esempio il nasello, di analoga specie, presente anche nel Mediterraneo. Ma il merluzzo per eccellenza è appunto il nordico Gadus morhua, che può arrivare a pesare quasi 100 kg per una lunghezza di due metri.

Depone ogni anno 8-10 milioni di uova, ma questo avviene dopo 6-7 anni dalla nascita, ed è uno dei pesci più pescati del mondo. Sono i motivi per cui gli stock di merluzzo del Mare del Nord e del Mar Baltico si stanno esaurendo (quelli del Canada si sono già collassati nel 1992).

Le proprietà nutritive del merluzzo nordico.

I merluzzi, sia quelli dell’Atlantico sia quelli del Mediterraneo, sono molto utilizzati in campo gastronomico, in quanto è unanime l’apprezzamento per le loro carni delicate.
Molto conosciuti sono il baccalà e lo stoccafisso: la differenza tra i due è nel metodo di conservazione del merluzzo nordico. Si denomina “baccalà” se i filetti vengono conservati sotto sale, “stoccafisso” se il pesce intero, privo di testa, viene essiccato.

Molte parti del merluzzo vengono utilizzate, come la lingua (in Norvegia) e le uova, affumicate, salate e speziate, utilizzate come caviale. Inoltre, dal fegato fresco del pesce si ottiene l’olio di fegato di merluzzo, molto ricco di vitamina D ed anche di vitamina A, nonché di acidi grassi insaturi Omega 3. Viene utilizzato nei bambini affetti di rachitismo e negli adulti per combattere l’osteoporosi.

Il merluzzo nordico è carne bianca, povero di grassi, ideale per una dieta. E’ ricco di vitamine e sali minerali (calcio, ferro, fosforo, iodio). Contiene molto sodio, per cui chi soffre di pressione sanguigna alta deve consumarlo moderatamente.

Anche i ceci possiedono ottimi nutrienti.

E che dire dei ceci? Sono legumi ricchi di calcio, potassio, sodio e di vitamine A, B1, B2 e C. Possiedono proprietà diuretiche, vermifughe e antisettiche sull’intestino. Inoltre, hanno un alto potere nutritivo in termini di calorie. La medicina popolare li consigliava alle donne in allattamento perché aumentano la produzione del latte.
Dai ceci si ricava una farina che viene usata per l’impasto di puree o focacce. Vengono consumati conditi con olio e piante aromatiche, oltre che in minestre e zuppe.

Una semplice e gustosa ricetta di filetti di merluzzo nordico (baccalà) con ceci.

Ingredienti per 4 persone:
> 500 gr. di baccalà
> 200 gr. di ceci
> 1 cipolla rossa
> 10 pomodorini
> 1 cucchiaio di pinoli
> 1 cucchiaio di olive taggiasche
> olio q.b.
> vino bianco q.b.

Preparazione:
In una padella fare rosolare, con un filo di olio, la cipolla precedentemente tagliata a lamelle sottili. Unire i ceci ed i pomodorini tagliati a pezzetti e lasciare cuocere per 5-6 minuti. Quindi aggiungere i pinoli, precedentemente tostati, e le olive. Intanto, in una padella adagiare i filetti di merluzzo nordico (baccalà) e cuocere per pochi minuti con una spruzzata di vino bianco.
Terminare la cottura del pesce assieme al delizioso sughetto di ceci, pomodorini, pinoli e olive.

Buon appetito e…fateci sapere!

Precedente Miele di castagno: una fonte benefica di proteine, sali minerali e vitamine Successivo Zenzero e vaniglia, ecco la ricetta per una crema aromatica ed elegante

Lascia un commento

*