Fucus

Fucus

Nome scientifico: Fucus vesiculosus – Famiglia: Fucacee

L’Alga Fucus (Fucus vesiculosus) è un’Alga marina bruna, chiamata anche Quercia marina. Esistono più di 900 specie di Fucus, delle quali tre non marine.
Le alghe sono tra i primi organismi viventi apparsi sulla Terra. L’habitat, per la maggioranza di esse, sono le acque fredde lungo le coste. L’Alga bruna cresce solo sugli scogli sommersi, perchè non sopravvive più di 5-6 ore fuori dell’acqua.

In relazione al colore ed alla loro composizione si distinguono in alghe verdi che si trovano più in superfice, alghe brune che sono più profonde e alghe rosse che vivono più in profondità. Sono tutte ricche di minerali, vitamine e altre sostanze nutrienti, e per questo sono molto utilizzate.

Il Fucus vesiculosus cresce principalmente nelle acque delle isole Britanniche e atlantiche dell’Europa settentrionale e dell’America e lungo le coste del Marocco.

Possiede un Tallo (corpo vegetativo situato nella parte inferiore della pianta chiamato “ramicello”) che raggiunge anche i 2 metri di lunghezza, di colore verde oliva, ed è la parte più utilizzata, perchè ricco di oligoelementi come alginati, mucillagini, polifenoli, steroli, tannini, vitamine. Ma soprattutto contiene iodio, e per questo il Fucus è considerato un rimedio contro l’ipotiroidismo. Sembra che Plinio lo consigliasse a coloro che soffrivano di “gozzo”.

Proprietà terapeutiche del Fucus:
Antiacide, antibatteriche, antinfiammatorie, dimagranti, normalizzanti tiroide.

Uso interno:
Il Fucus è ricco di iodio, ed avendo un’azione stimolante del metabolismo basale, normalizza la funzione della tiroide nei casi di ipotiroidismo. Per questo motivo, accelerando lo scioglimento dei depositi di grasso, è impiegato anche nelle diete come dimagrante nel trattamento dell’obesità e della cellulite. Si trova in polvere o in tintura madre nelle erboristerie.
Svolge un’azione gastro-protettiva e antiulcera, ed è efficace contro il reflusso gastro-esofageo causato dall’ernia iatale, grazie al gel vischioso formato dagli alginati, i quali fungono da protezione della mucosa dello stomaco riducendone la produzione degli acidi.
Combatte le infezioni causate da batteri come Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus aureus.
E’ attivo nella prevenzione di malattie infiammatorie croniche e recidivanti della vie aeree.

Controindicazioni:
Utilizzare il Fucus solo dietro prescrizione medica evitando l’automedicazione.
I dosaggi inadeguati possono causare ipertiroidismo, agitazione e tremori, insonnia, palpitazioni, ipertensione.
E’ sconsigliato assumere l’Alga bruna nei casi di ipertiroidismo e occorre farlo con cautela durante il trattamento farmacologico con ormoni tiroidei.
E’ controindicato durante la gravidanza e l’allattamento.